» dimenticato la password?
  

invito
 
 
  PAROLA DAL AL  
  TIPOLOGIA   Indici e Mercati  Borsa Italiana  Borse Europee  Borsa Americana                                        
 
 
Borsa Italiana
 

30/10/2017|16:33
╚ arrivato in Europa il primo Etf sulle Preferred shares statunitensi
Negoziabile sullĺETFplus dal 25 ottobre scorso, il PowerShares Preferred Shares Ucits Etf offre esposizione a un paniere di circa 290 azioni privilegiate a tasso fisso denominate in dollari, emesse nel mercato interno Usa


Invesco PowerShares ha quotato su Borsa Italiana il primo Etf in Europa che offre un’esposizione mirata alle preferred shares (azioni privilegiate) e all’elevato dividendo da esse generato.
Il PowerShares Preferred Shares Ucits Etf (Isin: IE00BDVJF675, Bbg code: PRFD IM) è, inoltre, il primo fondo lanciato da quando Invesco ha acquisito Source, l’emittente specialista di Etf ed Etp.
L’Etf ha un costo totale (Ter) dello 0,50% annuo, distribuisce un dividendo con cadenza trimestrale e utilizza una tecnica di replica fisica a campionamento. Rifletta l’evoluzione dell’indice (denominato in dollari) BofA Merrill Lynch Diversified Core Plus Fixed Rate Preferred Securities Net Total Return (Bbg code: PCDP), composto da circa 290 azioni privilegiate a tasso fisso denominate in dollari, emesse nel mercato interno Usa. I titoli devono aver un rating medio almeno pari a B3 (moody’s) e un profilo di rischio Paese di livello minimo investment grade. A fine settembre 2017, finanziari (73,6%), real estate  (9,4%) e utility (8,3%) erano i primi tre settori rappresentati nell’indice e quasi il 38% dei titoli aveva un rating sub investment grade; la duration effettiva era di 3,67 anni.
Il fondo è gestito da Jeff Kernagis, senior Portfolio Manager di Invesco PowerShares.

Sebbene da un punto di vista tecnico siano delle azioni, le preferred shares hanno dividendi fissi e tendono a comportarsi più come le obbligazioni. Con un rendimento medio superiore al 5% annuo (5,46% è il rendimento a scadenza del suddetto benchmark, al 30 settembre 2017), le preferred shares possono rappresentare un’opportunità di rendimento molto interessante.
“Con i tassi d’interesse e i rendimenti obbligazionari ai minimi storici, gli investitori hanno davvero fatto fatica a trovare rendimenti significativi,” ha spiegato Stefano Caleffi, responsabile per il sud Europa di Invesco PowerShares. “Le preferred shares forniscono rendimenti paragonabili alle obbligazioni high yield, ma provenienti da titoli emessi, generalmente, da società molto note”.
L’indice sottostante dell’Etf ha generato un ritorno del 6,1%, su base annua, negli ultimi cinque anni, simile al mercato high yield statunitense e di molto superiore alle obbligazioni investment grade Usa (confronti basati sull’indice iBoxx Us High Yield e sull’indice iBoxx Us Investment Grade; fonte: Bloomberg, dati al 24 agosto 2017).
Le preferred shares, negli ultimi cinque anni, hanno mostrato una bassa correlazione sia alle azioni sia al reddito fisso, possono pertanto costituire un utile strumento di diversificazione del portafoglio e, di conseguenza, ridurne la volatilità.

“Nel corso degli anni, Source e Invesco PowerShares si sono distinte nel campo dell’innovazione,” ha dichiarato Mike Paul, head of Invesco PowerShares (Emea). “Ora che abbiamo unito le forze, riteniamo di poter fare ulteriori passi avanti in modo ancor più efficace. Il lancio di questo Etf ne è un buon esempio. Esso offre, infatti, ai clienti l’esposizione a un segmento di mercato non disponibile tramite altri fornitori di Etf europei, grazie alla gestione di una società con 28 anni di esperienza e al supporto di un team che gestisce già circa 30 miliardi di dollari di attivi. Si tratta solo del primo lancio fatto dalle nostre società unite, ma il meglio deve ancora venire”.



 
 

copyright 2004 - 2017 - MondoInvestor S.r.l.

crediti
Via Vittor Pisani, 22 - 20124 - Milano 
Cod. Fiscale, P.IVA e nr. Reg. Imprese di Milano 13228870153 – REA N° MI- 1631083
RSS Avvertenze Diritto d'autore Informativa Mappa