» dimenticato la password?
  

invito
 
 
  PAROLA DAL AL  
  TIPOLOGIA   Indici e Mercati  Borsa Italiana  Borse Europee  Borsa Americana                                        
 
 
Indici e Mercati
 

10/11/2017|11:05
Afflussi record per gli Etf ed Etp a livello globale, su base mensile e Ytd
L’ultimo BlackRock ETP Landscape evidenzia flussi netti per 58,5 miliardi di dollari in ottobre, portando a quota 517,1 miliardi di dollari la raccolta da inizio anno e superando il primato dei net inflow dell’intero 2016


Nel mese di ottobre, secondo la ricerca ETP Landscape di BlackRock, i flussi netti globali degli Etf ed Etp sono stati pari a 58,5 miliardi di dollari e hanno portato a quota 517,1 miliardi di dollari la raccolta da inizio anno, superando così gli afflussi record dell’intero 2016.  La raccolta di ottobre è stata trainata dall’azionario Usa, da esposizioni azionarie estese globali e sui mercati emergenti.
L’azionario statunitense ha registrato flussi in ingresso per 30,5 miliardi di dollari, guidati da un rimbalzo dalle large cap e da un’accelerazione del segmento small cap, alla luce della solidità dei risultati aziendali e di un rinnovato ottimismo per la riforma fiscale.
Le esposizioni azionarie estese globali hanno contribuito per 12,7 miliardi di dollari, sulla scia del rally degli asset di rischio su scala mondiale, a seguito del risultato delle elezioni giapponesi e in attesa di ulteriori stimoli da parte della Banca Centrale in Europa.
Continua il momento positivo per le esposizioni estese sui mercati emergenti, con una raccolta mensile di 4,6 miliardi di dollari, concentrati nella settimana del Congresso del Partito Comunista Cinese.
Sul fronte fixed income, infine, ammontano a 10,4 miliardi di dollari gli afflussi di ottobre, guidati dai bond corporate investment grade con 1,4 miliardi di net inflow. Le voci che il presidente della Fed, Janet Yellen, potrebbe essere sostituito da un candidato con una condotta delle politiche monetarie più dura, ha pesato sui Treasuries Usa, che hanno accusato deflussi per 1,2 miliardi di dollari sulle scadenze lunghe e di 2 miliardi su quelle intermedie, compensat1 da 1,0 miliardo di dollari di net inflow sulle scadenze brevi.

Patrick Mattar, del team capital market EMEA di iShares (BlackRock), ha così commentato le cinque principali tendenze dei flussi degli Etf ed Etp europei registrate nel mese di ottobre.
“Le spalle large dei mercati sviluppati: in ottobre si sono registrati i maggiori afflussi di sempre (+2,4 miliardi di dollari) per gli Etf/Etp con esposizioni azionarie estese sui mercati sviluppati quotati in Europa. È la seconda volta che la raccolta mensile di queste esposizioni supera i 2 miliardi di dollari”.
“Cautela sull’azionario Europa: mentre gli investitori europei continuano a investire nell’azionario Europa, l'appetito degli investitori americani sembra essersi raffreddato. Negli ultimi tre mesi, si sono registrati deflussi complessivi di 1,3 miliardi di dollari dagli Etf/Etp azionari europei quotati negli Stati Uniti. Il recente apprezzamento del dollaro sembra aver incoraggiato gli investitori statunitensi a orientarsi nuovamente sull’azionario domestico in Usd”.
“L’orientamento sul credito: mentre i flussi degli Etf/Etp azionari mostrano spesso un orientamento Paese, questo approccio non è ugualmente valido per il reddito fisso. Quest'anno, infatti, la raccolta per gli Etf/Etp quotati nell’area Emea sul credito denominato in dollari è stata pari a 6,2 miliardi di dollari, rispetto ai 2,9 miliardi per gli Etf/Etp sul credito in euro”.
“La via del debito dei mercati emergenti: nel corso dell’anno, ottobre è stato il primo mese negativo per gli Etf/Etp sul debito dei mercati emergenti. La maggioranza dei deflussi di ottobre (- 0,4 miliardi di dollari) si sono registrati sui prodotti in valuta locale. Ciononostante, la raccolta in valuta locale è stata comunque superiore a quella in valuta forte per 0,2 miliardi di dollari”.
“Rinnovo sostenibile: è già da considerare un anno record, il 2017, per gli Etf/Etp sostenibili. Si nota una crescente propensione da parte degli investitori dei prodotti indicizzati in termini di efficacia di esposizione agli investimenti SRI, senza compromissione dei rendimenti. Da inizio anno, la sovraperformance dell'indice Msci Europe Sri rispetto all’indice Msci Europe è stata pari all’1,25% (fonte: Bloomberg, al 31/10/2017)”.





 
 

copyright 2004 - 2017 - MondoInvestor S.r.l.

crediti
Via Vittor Pisani, 22 - 20124 - Milano 
Cod. Fiscale, P.IVA e nr. Reg. Imprese di Milano 13228870153 – REA N° MI- 1631083
RSS Avvertenze Diritto d'autore Informativa Mappa