TrackInsight
 
» dimenticato la password?
  

invito
 

MondoETF è un mensile in abbonamento che offre un dettagliato aggiornamento sull'industria italiana ed europea degli ETF ed ETC/ETN, con analisi, ricerche, interviste e spunti operativi dagli esperti del settore.

 
Novembre 2015 (Anno VI - Nr. 63)



È proprio vero che gli Etf sono come dei mattoncini con cui tirar su un portafoglio, colmare un vuoto in una gestione, o mettere una ciliegina su una torta di titoli. Ma sono anche qualcosa di più: una sorta di elementi prefabbricati, con pochi dei quali è già possibile costruire un caveau per il proprio futuro. Non solo esposizioni mirate di breve-medio termine, ma investimenti, soprattutto, con un’ottica di lungo periodo.
Lo scorso mese abbiamo visto come poter costruire con questi strumenti la parte centrale (core) di un portafoglio d’investimento, e come poterla arricchire di posizioni più specifiche e a maggior turnover (parte satellite), di volta in volta che i mercati facevano emergere temi o asset class su cui si concentrava l’interesse degli investitori. E ancor prima, il nostro focus è stato sul crescente trend dei così detti smart (o alternative) beta index, che i maggiori fornitori di indici stanno sviluppando, e sempre più emittenti implementando per i propri prodotti.
In questo numero, la nostra attenzione si è spostata su due differenti strategie d’investimento: quella basata sui settori (dalle singole sub-industrie ai settori aggregati ciclici e difensivi), e quella che guarda agli stili con cui sono identificati dagli analisti i titoli azionari (aziende growth, improntate alla crescita, value, improntate al valore, small cap, capaci di un extra-rendimento rispetto all’indice di mercato; pag. 6).
Dal riscontro dei market maker intervistati, emerge che questa tipologia di Etf è ancora appannaggio di un contenuto numero d’investitori, che vive fasi alterne – dove una primeggia sull’altra, e viceversa – seguendo l’evoluzione del ciclo economico, e che talvolta è la scarsa presenza di analisi e ricerche mirate a frenare una maggiore esposizione a questi prodotti. Senza dimenticare che un errata selezione o timing del settore/industria o dello stile può portare a perdite significative rispetto al mercato (le più basse correlazioni, tant’è, si hanno tra i vari settori, piuttosto che tra i paesi o aree geografiche).
Una scommessa non facile, dunque, come sottolineato dalle società di consulenza che hanno partecipato a questa indagine, che richiede una conoscenza approfondita delle dinamiche di natura fondamentale che condizionano un dato settore o certe tipologie di aziende, ma dovuta, se non ci si accontenta di “mettersi a benchmark”.

Marco Ciatto
Editoriale Primopiano Primopiano Intervista
C’è un Etf per ogni stagione Ottobre positivo per flussi netti e patrimonio degli Etf ed Etp Etf settoriali e di stile a confronto SPDR ETF si propone come partner ideale per l’investimento settoriale
News News News Area del mese
Portafogli personalizzati e almeno al 50% costituiti da Etf, per gli investitori privati Innovazione, trasparenza e governance solida alla base del successo di FTSE Russell Le ultime notizie dall'industria italiana ed europea degli Etp Crescita a doppia cifra per gli Etf ed Etp S&L
Area del mese Settore del mese

Grafici e tabelle

Settore del mese
Etf azionari con strategie per la riduzione della volatilità Ancora cautela per l’investimento sull’oro nero, dopo una prova di rialzo Appare ancora in salita la strada per la ripresa del Brasile Per il Real Estate, le migliori opportunità in Europa ex-Uk e Usa
Grafici e tabelle  

 

 
Dati sul mercato italiano ed europeo degli Etp
I rendimenti e le schede analitiche degli Etp
     



 

copyright 2004 - 2017 - MondoInvestor S.r.l.

crediti
Via Vittor Pisani, 22 - 20124 - Milano 
Cod. Fiscale, P.IVA e nr. Reg. Imprese di Milano 13228870153 – REA N° MI- 1631083
RSS Avvertenze Diritto d'autore Informativa Mappa