» dimenticato la password?
  
 

MondoETF è un mensile in abbonamento che offre un dettagliato aggiornamento sull'industria italiana ed europea degli ETF ed ETC/ETN, con analisi, ricerche, interviste e spunti operativi dagli esperti del settore.

 
Febbraio 2016 (Anno VII - Nr. 66)



Questa fase di bear market, che dura ormai da otto settimane e non sembra trovare sosta, per alcuni investitori avrà portato a delle perdite, per altri a delle prese di beneficio, per altri ancora a un nulla di fatto, ovvero, a una temporanea resa dei corsi azionari. Cosa fare, dunque, in questo caso? Due prove di rimbalzo ci sono già state, ma si sono rivelate come quelle “del gatto morto”.
Nell’eventualità di un’estensione dei cali delle Borse dai livelli attuali, tra le varie opzioni che gli investitori potrebbero avere, senza “smontare” le posizioni in essere, vi è l’introduzione di un Etf short, che riflette, giornalmente, la performance inversa del mercato di riferimento, contribuendo così a ridurre la volatilità complessiva del portafoglio.
Sul mercato ETFplus di Borsa Italiana, attualmente, sono 11 gli Etf di questo tipo, su indici dell’area Euro, Europa, Usa, Cina e mercati emergenti. Vi sono anche 8 Etf a leva 2x short su alcune di queste aree, che dunque riflettono – sempre su base giornaliera, è importante ricordare – il doppio della performance inversa del mercato di riferimento, e che pertanto richiedono la metà del capitale, per “coprire” una data porzione del portafoglio. Per gestire questa tipologia di Etf, però, occorre comprenderne bene il funzionamento e un monitoraggio costante del loro andamento, perché soprattutto in fasi di alta volatilità e per più sedute di Borsa, i risultati potrebbero essere anche sensibilmente “diversi” da quelli semplicisticamente attesi (pag. 22).
Per gli investitori più esperti, gli Etf short e double short – ma potremmo citare anche le Etn a leva 3x corta su indici azionari – si prestano, invero, anche a diverse strategie Long-Short, che possono interessare singole azioni o indici di blue chip o settori economici versus indici paese o regionali. Le correlazioni tra paesi e, soprattutto, settori economici (anche all’interno della stessa area geografica) si sono, infatti, ridotte, negli ultimi due mesi, rispetto alle medie degli ultimi cinque anni.
Infine, coloro che vedono in quest’avvio d’anno in discesa un’occasione di acquisto sul mercato azionario, potranno trovare utili le indicazioni di tre società di consulenza indipendenti, che hanno costruito altrettanti portafogli bilanciati con diversi profili di rischio (pag. 6), da replicare, magari, anche ricorrendo a un piano di accumulo.

Marco Ciatto
Editoriale Primopiano Primopiano Intervista
Strategie per l’Orso Nonostante le difficili condizioni dei mercati, flussi netti positivi per l’industria degli Etf ed Etp Tre portafogli basati su Etf e indici per altrettanti profili di rischio Innovazione ed efficienza consolidano la quarta posizione di UBS ETF tra i provider europei
News News News Area del mese
Gli Etf ricoprono un ruolo chiave nell’offerta globale di AG Advisory Le ultime notizie dall'industria italiana ed europea
degli Etf ed Etp
Cresce ancora l’utilizzo degli Etf tra gli investitori istituzionali europei Come reagire all’inversione del trend azionario con gli Short Etf
Settore del mese Settore del mese

Grafici e tabelle

Grafici e tabelle
Il 2016 potrebbe segnare l’inversione di marcia dei prezzi dell’oro Il rallentamento della Cina è fisiologico, ma il paese dovrà sapersi riformare Le banche scendono a valutazioni attraenti, dopo un “interessante” avvio di 2016 Dati sul mercato italiano ed europeo degli Etp
I rendimenti e le schede analitiche degli Etp





 

copyright 2004 - 2017 - MondoInvestor S.r.l.

crediti
Via Vittor Pisani, 22 - 20124 - Milano 
Cod. Fiscale, P.IVA e nr. Reg. Imprese di Milano 13228870153 – REA N° MI- 1631083
RSS Avvertenze Diritto d'autore Informativa Mappa