» dimenticato la password?
  
 

MondoETF è un mensile in abbonamento che offre un dettagliato aggiornamento sull'industria italiana ed europea degli ETF ed ETC/ETN, con analisi, ricerche, interviste e spunti operativi dagli esperti del settore.

 
Giugno 2016 (Anno VII - Nr. 70)



Il mese di giugno, oltre a segnare la chiusura dell’anno scolastico, con relativa assegnazione dei voti e delle pagelle agli alunni, vede da tre anni a questa parte il conferimento dei premi MondoETF Awards ai migliori Etf ed Etc quotati su Borsa Italiana, valutati sulla base di tre parametri (equiponderati) esclusivamente quantitativi: tracking difference, tracking error volatility, e spread bid/ask.
Quest’anno sono stati assegnati un totale di 31 award: tra gli Etf provider, iShares ha vinto 6 premi, Lyxor 5, Deutsche Bank 5, UBS 3, Amundi 3, Source 2, SSGA 2, mentre tra gli emittenti di Etc, ETF Securities ha ottenuto 3 premi. Inoltre, per la prima volta, è stato riconosciuto anche il premio al miglior index provider, vinto da MSCI, determinato sulla base di sette diversi criteri di valutazione (anch’essi equiponderati), cui i Fund Selector italiani hanno attribuito un punteggio, tramite un apposito questionario.

Giugno è anche il mese di un appuntamento cruciale per il Vecchio Continente: quello della votazione del popolo britannico per la permanenza o meno (“Brexit”) nell’Unione Europea. Un evento che di riflesso sta interessando tutti i mercati, contribuendo ad aumentare il clima d’incertezza che imperversa tra gli investitori, che trae origine dal rallentamento dell’economia cinese, da una possibile accelerazione nei rialzi dei tassi da parte della Federal Riserve, dalla volatilità delle materie prime, tanto per citarne alcuni dei principali. Senza contare che a meno di due settimane dal referendum, c’è stato un improvviso spostamento nei sondaggi a favore della Brexit, che ha gelato i mercati, con conseguente crollo dei listini azionari mondiali, titoli finanziari in testa, e spinto gli investitori agli acquisti di oro e titoli di Stato a tripla A.
Il prezioso giallo ha beneficiato di un balzo delle quotazioni da inizio anno, che si è tradotto in consistenti afflussi in Etf ed Etc che investono in oro fisico, come testimonia anche Mauro Giangrande, head of Passive Distribution for Southern Europe di Deutsche Asset Management (pag. 12). Cercare di fare ora previsioni per i prossimi mesi sarebbe un azzardo, osserva Paolo Galvani, presidente di MoneyFarm, che vede ancora favorita la tematica del “dividendo”, sia azionario, che obbligazionario (pag. 14); non resta, dunque, che attendere i risultati del 23 giugno, e sperare nella “Brexin”.
Marco Ciatto
Editoriale Primopiano Primopiano Intervista
Giugno è tempo di bilanci Venti mesi incensanti di afflussi, per l'industria europea degli Etf ed Etp Gli Etf Emerging Markets spiccano per raccolta da inizio anno Deutsche Asset Management si conferma tra gli Etf provider più innovativi in Europa
Intervista News Area del mese Settore del mese
La componente umana è parte integrante del servizio di “robo-advisor” offerto da MoneyFarm Le ultime notizie dall'industria italiana ed europea
degli Etf ed Etp
L’impatto della crisi finanziaria: i diversi scenari in Europa Sale a nuovi livelli record la domanda globale di oro
Grafici e tabelle Grafici e tabelle

 

 
Tips for T.I.P.S. Spunti per affrontare l’inflazione Usa I rendimenti e le schede analitiche degli Etf    





 

copyright 2004 - 2017 - MondoInvestor S.r.l.

crediti
Via Vittor Pisani, 22 - 20124 - Milano 
Cod. Fiscale, P.IVA e nr. Reg. Imprese di Milano 13228870153 – REA N° MI- 1631083
RSS Avvertenze Diritto d'autore Informativa Mappa