TrackInsight
 
» dimenticato la password?
  
 

MondoETF è un mensile in abbonamento che offre un dettagliato aggiornamento sull'industria italiana ed europea degli ETF ed ETC/ETN, con analisi, ricerche, interviste e spunti operativi dagli esperti del settore.

 
Luglio/Agosto 2016 (Anno VII - Nr. 71)



Eventi inattesi come quello dell’esito del referendum britannico – all’alba del 23 giugno, infatti, le stime dei bookmaker inglesi davano favorita (seppur di qualche punto percentuale) la permanenza del Regno Unito nell’Unione Europea, e pure i mercati avevano riacquistato un più che moderato ottimismo in merito – hanno evidenziato come e quanto possano essere utile gli Etf e gli Etp nella gestione degli investimenti. Persino nel settore immobiliare inglese – che assieme alla sterlina (e per causa del suo crollo) è stato il primo a capitolare, con alcuni grandi fondi dedicati che sono stati costretti a sospendere le attività, per le numerose e ingenti richieste di riscatto da parte degli investitori – i relativi Etf hanno quotato e scambiato regolarmente, grazie al fatto che investono in REITs (Real Estate Investment Trust, ovvero società immobiliari quotate in Borsa).
Alcuni operatori hanno potuto ricorrere agli Etf short e double short, per proteggere una parte del portafoglio o per speculare sui balzi della volatilità, anche intraday, delle cadute di specifici settori azionari (quali il bancario, e più in generale i titoli dell’Eurozona). Quest’ultima opzione si è rivelata ancora più vera grazie alle leve triple short (oltre che doppiamente inverse), che sono prerogativa unica (gli Etf, in quanto fondi, non possono avere una leva superiore a 2x) delle Etn su indici equity.
Gli investitori fixed income, invece, hanno potuto amplificare i guadagni, già sostanziosi, sui titoli di Stato decennali inglesi e del Tesoro americano e tedesco (più modesti quelli sui BTp a 10 anni), grazie alle Etn a leva lunga 3x (e agli Etf Double Leveraged).
Le Etc, delta 1 e a leva, si sono rivelate ottime per beneficiare dei guadagni sui prezzi delle materie prime considerate bene rifugio, come l’oro e l’argento, che hanno trainato al rialzo anche le quotazioni del palladio (tutto il segmento dei metalli preziosi ha registrato un balzo begli afflussi delle relative Etc).
Infine, grazie al fattore leva che per le Etn sulle valute può arrivare a quintuplicare le performance della coppia sottostante (es. Eur/Usd) – ma sono disponibili anche Etn a leva 3x, 2x e 1x, per i più “deboli di cuore” – non è stato difficile vedere rendimenti a doppia cifra anche in una sola seduta di Borsa (che possono anche essere negativi, ovviamente, se si è esposti alla valuta più debole delle due).
In quanto prodotti complessi, la gestione della leva (e del compounding effect che ne deriva) dovrebbe essere appannaggio dei soli investitori qualificati.

Marco Ciatto
Editoriale Primopiano Primopiano Intervista
L’approccio tattico con gli Etf ed Etp Un altro mese di raccolta netta positiva per l'industria degli Etf ed Etp in Europa Quali indicazioni dagli advisor sui mercati equity e fixed income nel dopo Brexit? Sono i Lyxor ETF a guidare la raccolta netta in Italia
Intervista Intervista News Area del mese
Fullgoal sceglie ETFplus per offrire accesso al mercato del reddito fisso cinese È di FTSE Russell il benchmark del primo Etf sul reddito fisso cinese Le ultime notizie dall'industria italiana ed europea
degli Etf ed Etp
Il peso del settore bancario europeo pre e post Brexit
Grafici e tabelle Grafici e tabelle

Grafici e tabelle

Grafici e tabelle
Bastian Contrario: l’immobiliare Uk può ripartire dai livelli attuali? Opportunità post Brexit per il secondo semestre 2016 WisdomTree espande la gamma di strategie Equity Income di qualità I rendimenti e le schede analitiche degli Etf





 

copyright 2004 - 2017 - MondoInvestor S.r.l.

crediti
Via Vittor Pisani, 22 - 20124 - Milano 
Cod. Fiscale, P.IVA e nr. Reg. Imprese di Milano 13228870153 – REA N° MI- 1631083
RSS Avvertenze Diritto d'autore Informativa Mappa