» dimenticato la password?
  
 

MondoETF è un mensile in abbonamento che offre un dettagliato aggiornamento sull'industria italiana ed europea degli ETF ed ETC/ETN, con analisi, ricerche, interviste e spunti operativi dagli esperti del settore.

 
Novembre 2016 (Anno VII - Nr. 74)



In queste settimane, le elezioni presidenziali americane hanno catalizzato l’attenzione di mezzo pianeta, sicuramente quella degli operatori del mercato, dall’azionario all’obbligazionario, dalle commodity alle valute. Le ripercussioni avute sulle Borse all’alba dell’inatteso esito della Brexit sono un fresco e nefasto ricordo, ma nonostante la vittoria a “sorpresa” di Donald Trump, questa volta i mercati hanno vacillato solo per le prime ore, con sensibili perdite che si sono azzerate, se non virate in positivo, nelle 24 ore successive. L’emotività, forse, ha ceduto il passo alle allocazioni di portafoglio che nell’incertezza, aumentata nelle battute finali delle campagna presidenziale Usa, avevano assunto posizioni più prudenti e conservative. E anche adesso che sappiamo chi sarà il 45esimo presidente degli Stati Uniti d’America, sono ancora molte le incognite riguardo a quello che sarà il suo piano di governo, soprattutto sul fronte internazionale e degli scambi commerciali. A giorni, poi, ci sarà il referendum costituzionale in Italia, che anche se non avrà ripercussioni significative fuori dal Continente, c’è da attendersi che potrà portare una maggiore volatilità e speculazione sui titoli azionari domestici e del debito italiano e dell’Eurozona nel suo complesso, soprattutto se dovesse vincere il “No”. Gli advisor che abbiamo consultato, alla luce di questi due importanti eventi, hanno indicato che sarebbe preferibile mantenere una posizione conservativa per i prossimi mesi, investita primariamente in strumenti liquidi e di breve termine sul reddito fisso, con una quota di liquidità pronta a essere impiegata quando le acque saranno più calme e limpide; un invito alla prudenza e alla selezione di valore sia tra le azioni sia sul debito societario. L’occasione è stata utile anche per avere una previsione circa le prossime mosse delle Banche Centrali, e dunque sul mercato del reddito fisso, nonché sulle possibili occasioni d’acquisto sugli Emerging Market, in previsione di una maggiore turbolenza sulle Borse dei paesi sviluppati (pag. 4). Sempre sul fronte fixed income, un invito a una pausa di riflessione giunge da un altro advisor, ormai nostro ospite fisso, che evidenzia come i rendimenti sui titoli governativi sono saliti notevolmente nelle ultime settimane, il ché potrebbe lasciar presagire una loro inversione di lungo periodo (pag. 17).

Marco Ciatto
Editoriale Primopiano Intervista Intervista
Meno vincoli per gli Etf attivi Strategie operative all’alba delle elezioni presidenziali Usa e del referendum costituzionale italiano Il 2016 si sta rilevando un anno record per iShares, anche grazie al crescente utilizzo degli Etf Il mercato degli Etf visto da Banca IMI, primario liquidity provider in Europa
News Area del mese Area del mese Area del mese
Le ultime notizie dall'industria italiana ed europea
degli Etf ed Etp
Utilizzo delle strategie Smart Beta tra gli asset owner a livello globale Luci e ombre sulle aziende del settore tecnologico Titoli governativi sui mercati sviluppati: il post elezioni Usa
Grafici e tabelle  

 

 
I rendimenti e le schede analitiche degli Etf      





 

copyright 2004 - 2017 - MondoInvestor S.r.l.

crediti
Via Vittor Pisani, 22 - 20124 - Milano 
Cod. Fiscale, P.IVA e nr. Reg. Imprese di Milano 13228870153 – REA N° MI- 1631083
RSS Avvertenze Diritto d'autore Informativa Mappa